95. Cercarvi. Molto lontano. Manuale per farsi lasciare

Lascia un commento

luglio 1, 2011 di carlovanni

Manuale per farsi lasciare da un uomo.

95. Cercarvi. Molto lontano. Manuale per farsi lasciare 

Arriva presto o tardi il momento in cui la vostra vita vi appare vuota e priva di significato.

Le telenovelas, non riescono più a colmare il vuoto che si è aperto dentro di voi.

Tutto l’ossigeno del mondo convogliato nella vostra nuova acconciatura risulta inefficace.

E quando persino lo shopping non sortisce più alcun effetto, quando nemmeno la disintegrazione di migliaia di Euro in articoli tanto affascinanti quanto frivoli riesce più a fornire un senso alla vostra vita, allora, è segno che siete di fronte al Grande Cambiamento.

Alcuni la chiamano Crisi di Mezza Età;

gli uomini, di solito, sono usi scapolarla elegantemente distruggendo la famiglia scappando con una venticinquenne, o facendosi un piccolo tatuaggio, o comprando una motocicletta costosissima che utilizzeranno si e no tre volte l’anno.

Per voi donne, mi rendo conto;

è più difficile.

In parte, la chirurgia estetica moderna può porre rimedio a queste crisi apparentemente ingestibili;

due belle tette nuove, delle dimensioni di un siluro per incursori subacquei, possono restituire il senso della vita in un batter d’occhio.

Ma questo non vi aiuterebbe a liberarvi del vostro zavorrone preferito.

Abbiamo visto invece come scelte di vita nuove, importanti ed improvvise possano essere abbastanza destabilizzanti all’interno di una coppia:

buttarsi sulla religione, improvvisare una crociata per salvare il mondo, sono ottimi metodi per metterci una pietra sopra.

Una interessante variazione sul tema è quella che vi vede andare in crisi profondissima, senza speranza di salvezza, dal momento che non vi ritrovate più nei canoni e nei valori del nostro mondo occidentale, consumistico, svuotato di significato e sterile dal punto di vista spirituale.

Il fatto che fino a ieri in un mondo così superficiale ed angusto ci sguazzavate come un porcello nel brago non vi deve trattenere neppure un istante:

la coerenza, lasciatela ai santi, o alle filippiche degli opinionisti televisivi, dove assolve alla sua corretta funzione di intercalare.

No;

voi dovete pestare su questo tasto fino a quando il vostro uomo si convincerà che o trovate la vostra strada, o dovrà allertare tutto il vicinato, che veglino sui vostri tentativi di suicidio prossimi.

Dai oggi, e dai domani, finirà col considerare normale, o quasi, il fatto di trovarvi al ritorno dal lavoro nella posizione del loto

(in tavola, ovviamente, se va grassa, due uova sode),

strabiche nel tentativo di fissare la fiamma di una candela senza sbattere le ciglia, o con un macello sul parquet del salotto che voi insistete a definire un “mandala”.

Se ancora non vi ci manda, andateci voi.

Tappezzate la casa di orrendi tentativi di raffigurazioni di Ganesha, che avrete fatto in modo da far rassomigliare qui a un capretto, là ad un facocero, bruciate incensi umidi comprati in svendite fallimentari di negozietti di cineserie, bardatevi come una sposa turcassa priva di gusto di un film di serie B.

Così, quando vi esibirete nella celeberrima frase

“Caro, ho deciso: vado in India, per ritrovare me stessa!”,

lui potrà omettere di darvi la risposta che vi meritereste

(ossia, che se avete bisogno di andare fino in India per ritrovarvi, dovete essere davvero molto distratta, per esservi persa così lontano)

e potrebbe persino arrivare al punto di esibirvi il vostro passaporto già timbrato e bollato di fresco e le valigie fatte, e avvisarvi che il taxi è già stato allertato, così fate prima.

Una volta sul taxi, naturalmente, non c’è alcun bisogno di arrivare all’aereoporto.

Fate un largo giro, raggiungete il mini che avete affittato la settimana precedente, toglietevi quegli orrendi stracci di dosso e telefonate per prenotare alla SPA.

Anche lì potrete ritrovare voi stesse.

Persino più in forma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

luglio: 2011
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: