Un uovo sodo impartisce i suoi insegnamenti

Lascia un commento

settembre 26, 2017 di carlovanni

Oggi vi insegnerò un esercizio straordinariamente efficace per rafforzare il vostro ego.

Sia che si tratti di un ego spropositato, ingombrante, sia che si tratti di un ego minuscolo, soffocato da mille paure, questo esercizio avrà su di esso un effetto balsamico.

Basteranno pochi minuti e pochissima preparazione.

Prendete un uovo sodo, privato del guscio, e mettetelo in un piattino. Poi, mettetelo nel microonde e riscaldatelo a piena potenza per un minuto, un minuto e mezzo; dipende dal microonde. L’importante è che l’uovo resti integro.

Estraete il piattino dall’elettrodomestico e ponetelo sul tavolo, dinnanzi a voi.

Prendete una forchetta e appoggiatela dolcemente sulla superficie dell’uovo.

Ora, chiudete gli occhi.

E spingete verso il basso la forchetta con forza sufficiente a tagliare l’uovo.

Fatto?

Bene.

Ora, non appena vi sarete ripresi dallo shock, mettetevi davanti allo specchio e prendete atto della vostra persona completamente spruzzata dei minuscoli pezzetti dell’uovo che sarà esploso come una granata antiuomo, spargendo i suoi frammenti per tutto l’ambiente – ne troverete per giorni – di cui la gran parte addosso a voi. Delicatamente, dedicatevi alla pulizia della vostra persona, nettandovi con un panno. Vi consiglio di spazzolare con cura i capelli e il retro delle orecchie, troverete i frammenti anche lì.

Ora, considerate quanto vi è successo.

L’innocuo uovo sodo vi ha appena massacrati senza speranza di replica.

Se avete un ego enorme, ipertrofico, considerate quanto poco ci vuole a farvi una merda, e riflettete: vale la pena di esporre così il fianco e di bullarsi quando anche le cose più umili della vita ci mettono un niente a ridimensionarvi.

Se invece siete insicuri, indecisi, vi fate piccoli piccoli perché, come tante persone, ritenete di non avere i giusti numeri per stare al mondo, osservate la semplice realtà dei fatti: un uovo – un uovo – vi ha umiliati come cani in chiesa, eppure siete ancora vivi.

Ed esteriormente, una volta ripuliti, nessuno potrà mai avere idea della vostra disavventura. Nella quale peraltro non c’è stata alcuna volontà di offendere: si tratta di semplice ignoranza da parte vostra, e di leggi della fisica da parte dell’uovo, immemore, inerte, privo di coscienza. Siete ancora vivi, e certamente oggi patirete umiliazioni ben minori alle quali potete opporre la stessa identica risposta: prendete atto, ripulitevi, tirate semplicemente avanti serbando memoria di cosa evitare in futuro ma senza farne una malattia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: