Non mischiarsi mai con gli sciocchi.

Lascia un commento

marzo 29, 2016 di carlovanni

Non mischiarsi mai con gli sciocchi, il consiglio N. 197 di Baltasar Graciàn da “L’arte della prudenza” (1647)

Non mischiarsi mai con gli sciocchi.

Sciocco é chi non sa riconoscer gli sciocchi, ma più ancora chi, dopo averli riconosciuti. non li allontana dalla sua strada.

Son già pericolosi per chi li tratta superficialmente, ma divengono addirittura esiziali per chi li ammette nella propria confidenza.

isolated from crowdE per quanto la loro stessa cautela e l’altrui accortezza riescano a trattenerli per qualche tempo, alla fine commettono la sciocchezza o la dicono; e quanto più tardano, tanto più solenne essa riesce.

Mal può giovare all’altrui credito chi non ne ha di proprio.

Son la gente più infelice del mondo, perché l’infelicità è come il soprosso della stoltezza, e l’una chiama l’altra.

Solo una qualità essi posseggono non del tutto cattiva, ed è che, mentre gli uomini saggi non possono essere d’alcuna utilità per loro, essi sono di gran giovamento ai saggi, giacché servon loro d’informazione o di esempio da evitare.

da “L’arte della prudenza” (1647)” del gesuita Baltasar Graciàn 

—————————————————————————————————————————

Tratteremo ancora del libro di Graciàn, così come pure di altri simili raccolte di consigli e strategie che, lungi dall’invecchiare, oggi appaiono più attuali che mai: come ad esempio Il Principe, di Niccolò Machiavelli, o Il libro del Cortigiano, di Baldassar Castiglione.

A proposito del consiglio di oggi, faccio un appunto: se un tempo – il libro era pensato per l’ambiente chiuso della Corte – eri costretto a trarre insegnamenti dalla stupidità altrui stando a rispettosa distanza, anche fisica, per evitare di esservi trascinato dentro, oggi, in un contesto storico in cui la socialità è costituita perlopiù da informazione sulla stessa (è cioè virtuale: l’esistenza di ciascuno é delimitata e definita dalle informazioni che parlano di lui, e da poco altro).

Ne deriva che potete, ad esempio, trarre una straordinaria utilità dal non cancellare i contatti sui social network: teneteli lì e aspettate che si manifestino in tutta la loro pochezza con azioni o parole. Non solo vi terranno vigili (per evitare di diventare come loro), ma si smaschereranno (cosa che nel mondo reale magari non oserebbero fare) e oltretutto vi faranno brillare, per contrasto, senza particolare sforzo da parte loro. L’importante é interagire nella maniera giusta e soprattutto mai e poi mai garantire per loro.

Licenza Creative Commons
Abbastanzamente diCarlo Vanni è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

marzo: 2016
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: