Se non puoi avere ciò che ami, ama sto

Lascia un commento

novembre 17, 2014 di carlovanni

Se non puoi avere ciò che ami, ama quel che puoi avere; é una di quelle perle di saggezza che, come le Fave di Fuca, quando la tua vita ti appare un po’ troppo intasata possono farti un gran bene.

E anche un gran male. E’ un peccato che i saggi lémmi non arrivino alla gente con il bugiardino, tipo può causare secchezza delle fauci, o nuoce gravemente alla salute, oppure non appoggiare sulle cosce dopo aver riscaldato sul fornello, come fanno gli americani (un popolo inimitabile che ci sforziamo di imitare, mi chiedo sempre perché).

L’avvertenza dovrebbe essere: ti rendi conto che questa non é incisa sulla pietra, ma giusto un cerotto per farti arrivare vivo alla fine della giornata? Perché se la intendi così sei dei nostri; sennò, mi spiace ma bisognerà che ti rimandiamo a Settembre, ove sarà pianto e stridore di denti.

Ami quel che ami. Se non lo puoi avere, sono cacchi tuoi.

Non é che se ami la pasta e fagioli puoi andare a raccontare in giro che adori il semolino. Il semolino te lo fai bastare perché devi riempirti la pancia. Se ami Ernesta e scopi con Fudoregna é perché ti piace scopare ed Ernesta non te la dà, e a quest’ora, cosa vuoi, mi sta bene pure lei, ma non venire ad intasarci i maroni con le foto su Facebook di quanto vi amate, perdio, grazie.

Se dici a uno, ah, mi innamorerei di te al volo ma purtroppo sei sposato e finisce che ti metti col baluba di Spinning perché é libero, allora meriti tutta l’infelicità che da questo deriverà. Stanne certa. In italiano, si chiama accontentarsi, non amare quel che hai. Ma andrebbe anche bene così; se non fosse che l’infelicità causata dal non poter avere l’oggetto (ivi compresi uomini e donne) del desiderio sarà quasi certamente inferiore a quella causata dal contentarsi, non parliamo poi del postare su Facebook che causa imbarazzo, rottura di palle e infelicità anche agli altri.

Se non puoi avere quello che ami, passa al piano B: goditi tra le cose che ami quelle che comunque già  hai, intensifica gli sforzi, vivitele appieno. Tanto, hai tempo. Se non trombi hai più tempo per fare modellini, preparare l’arrosto, vedere vecchi film con Buster Keaton e strimpellare la chitarra che non imparerai mai davvero a suonare – ma che ti frega? La ami, mica ti serve. Tutto il tempo passato a cercare cose che puoi raggiungere é sprecato. La volpe mentre disprezzava l’uva si sentiva già molto cogliona.

Dai retta, se non puoi avere quello che ami, ama sto cacchio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

novembre: 2014
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: