Organizzarsi per leggere.

3

febbraio 23, 2013 di carlovanni

Apro il blog “Festalibro”, leggo, e vedo l’entusiasmo, la volontà, anche la bella dose di incoscienza con la quale ci siamo lanciati in un progetto se vogliamo anche ambizioso.

http://festalibro.blogspot.it/

Erano un paio di anni che con Eliselle volevamo organizzare qualcosa, non importa cosa, in realtà, purchè avesse a che fare coi libri.

Gira che ti rigira, alla fine la quadra è stata rappresentata da una idea balzana: come nascono le fiere del libro? E’ possibile che ci si debba andare in punta di piedi, chiedendo sempre permesso ai soliti noti, a piedi scalzi e col capo cosparso di cenere, in silenzio, come se il libro fosse questo nno so cosa di sacrale, di liturgico? Mentre invece lo sbertucciamo, lo leggiamo, gli facciamo le orecchie e lo sporchiamo di biscotti e di marmellata?

E se invece fosse più come una festa? Perchè non riappropriarci del divertimento, della meraviglia del girare le pagine, del guardare le illustrazioni, del tuffarcisi dentro?

Dell’aspettare di arrivare a casa e poi pancia sotto stesi sul pavimento pancia in giù a riempirci gli occhi?

E abbiamo fatto due più due, e quindi, cinque e mezzo.

Così nasce l’idea di Festalibro, una fiera mercato del libro per bambini e per ragazzi, completamente gratuita per gli espositori e per quanti vogliano servirsi di questa occasione per presentare le proprie idee, conoscere le novità, riscoprire i classici, divertirsi a ciondolare tra le varie proposte, conoscere gli autori; insomma, tutto, anarchicamente.

Perchè nel momento in cui il tuo scopo non è il business, allora puoi veramente fare tutto e il contrario di tutto.

Ci riusciremo?

Al momento sembra di sì e di no e di forse.

Di sì, perchè noi abbiamo tantissima voglia di fare questa mattata, e ci sono già numerosi autori ed editori che hanno aderito all’idea, entusiasti.

Di no, perchè aspettiamo il via libera dell’amministrazione comunale, quello vero, con tanto di impegni scritti e ineludibili, e magari aspettiamo anche i fondi necessari a pagare il tutto e magari anche qualcosa in più da regalare ai bambini. Stiamo parlando di una quantità di denaro a dir poco irrilevante per un territorio simile, e però, come ben sa chi cerca di organizzare cose che non siano le solite frecce ai soliti archi dei soliti tiratori, faremo fatica.

Di forse, perchè non ci perdiamo d’animo, e con molta testardaggine e magari anche col vostro aiuto possiamo fare, e non sarebbe la prima volta, un qualcosa per il quale vale veramente la pena di dire “noi c’eravamo!”; quelle cose che se nessuno le fa poi si sta tutti col naso in basso a dire, eh, ma non si fa mai niente! Non ci sono spazi! Non ci sono occasioni per farsi vedere, per confrontarsi, cose nuove! E poi invece quando stanno arrivando si fa finta di niente.

Per cui: se volete partecipare, con la vostra presenza, con idee, suggerimenti, mezzi, aiuti economici, regali, sorprese, ci fa moltissimo piacere.

Di più: siete di casa.

Tra martedì e mercoledì avremo i necessari confronti con le istituzioni di riferimento.

Come finirà? Ci ritroviamo su queste pagine per le prossime puntate, che vi invitiamo a scrivere in prima persona.

Annunci

3 thoughts on “Organizzarsi per leggere.

  1. Renate ha detto:

    Che bella idea, Darlo e Eliselle! Vi auguro che sie un successo.

  2. Renate ha detto:

    ups Carlo, naturalmente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: