La leggenda di Bobby Z. Buono.

9

aprile 7, 2012 di carlovanni

Ho incontrato per la prima volta Don Winslow per puro caso (di rado succede il contrario, a dire il vero), durante una delle tante crisi d’astinenza che negli ultimi anni, forte di uno stipendio fisso, possono persino sfociare nell’acquisto di un libro ogni due o tre mesi – udite, udite!

Bene; qui il colore era quello giusto (il giallo degli Einaudi Stile Libero), la copertina efficace e sintetica, il titolo, di quelli che catturano l’attenzione: “L’inverno di Frankie Machine”.

Un libro quasi perfetto, con un protagonista quasi perfetto, trama, ritmo e artifici quasi perfetti; impossibile non innamorarsi dello scrittore.

Per cui, felice di aver trovato un nuovo amico con cui scendere a giocare, mi sono messo a leggere via via tutti gli altri. Così è stato il turno de “Il potere del cane” (notevole), “La pattuglia dell’alba” (minore e confusionario), “Satori” (una ciofeca: non compratelo), e “La lingua del fuoco” (discreto).

Sto cercando da mesi, testardamente, “Le belve”, e non mi riesce di trovarlo a prestito; mi sono imbatutto in “La leggenda di Bobby Z” senza sapere manco che esistesse, e l’ho preso un po’ per l’autore, un po’ perchè titolo e soggetto meritavano.

Beh!

Buon libro, una sorsata d’aria fresca tra tanti mattoni in circolazione, pretenziosi, pomposi, lenti e autoreferenziali.

In breve la trama: un galeotto viene messo di fronte a una scelta; o farsi tutto il carcere che resta, e farsi ammazzare dalla Fratellanza Ariana che lo ha preso di punta, o collaborare impersonando un semimitico spacciatore di droga per incastrare gli altri contatti del suo giro, data la rassomiglianza impressionante.

Da qui scaturisce una girandola di malintesi, paradossi, incomprensioni e misteri capaci di far leggere questo volumetto in tre o quattro sedute al gabinetto o poco più, se siete il genere: non di rado mi ha strappato una risata, dato che le situazioni che si vengono a creare sono davvero incredibili, e Winslow gioca coi suoi personaggi come farebbe un dio cattivo dei fumetti, tipo, un Garth Ennis.

Ergo: fate buon uso del consiglio.

Dalle note de “L’inverno di Frankie Machine” apprenderete semmai come De Niro abbia opzionato i diritti del libro per farne un film (che non si è mai visto, purtroppo, ma sarebbe strepitoso); dalle note di questo saprete che anche qui i diritti sono stati già acquisiti dal cinema, per poi scoprire (gosh!) che il film è già stato realizzato, nel 2007.

Non ci si può distrarre un attimo.

Annunci

9 thoughts on “La leggenda di Bobby Z. Buono.

  1. Fatjona ha detto:

    Ma Carlo, ma come fai a leggere sta roba???????? :O 🙂

  2. Maria Laura ha detto:

    Non conosco il signor Don Winslow nemmeno per prossimo.
    Ma sono sicura che preferirò sempre, e di gran lunga, i tuoi commenti ai suoi scritti che i suoi scritti in persona!
    Da dove poi provenga tanta sicumera, questo lo ignoro.
    Ma ignoravo anche il signor Don Winslow, fino a pochi minuti fa, il che conferma l’infinita infinità del mio ignorare.
    Non mi fraintendere!
    Il tuo gustoso post invoglia. Ma sento nel profondo che io e il signor Don Winslow non abbiamo poi molto da dirci.
    Approfitto per ringraziarti, invece, di avermi girato il Colombre.
    L’avevo infatti rimosso e, rileggendolo, me lo son ricordata e mi sono ri/emozionata.
    Lo farò leggere ai miei fanciulli la prossima settimana. Te ne saranno grati, forse.
    O forse no… 😉

    Baci!

    • carlovanni ha detto:

      Dovrebbero essere contenti, li ho condannati alla fascinazione della fantasia disturbata di Buzzati, e so per esperienza che non se ne esce più 🙂 Io e Don invece scambieremo ancora qualche parere, è abbastanza diretto e cattivo senza perdere in senso dell’ironia.
      :***

  3. Claudio ha detto:

    La leggenda di bobby z, sono anni che lo cerco e non riesco a trovare una copia, mi puoi dire dove l’hai comprato?

    • carlovanni ha detto:

      Ciao Claudio, la copia che ho letto era una edizione anche un po’ vetusta che ho trovato in Biblioteca, credo fosse quella di Rizzoli del ’97. In effetti, vedo che tutte le librerie lo danno come indisponibile. Chissà, magari dopo l’uscita al cinema di “Le belve”, il cui prequel (“I re del mondo”) si riaggancia anche a Bobby Z, citandolo (e anche a “L’inverno di Frankie Machine”, sta veramente diventando un paraculo Winslow :D) Einaudi ci farà un pensierino? Comunque se lo vedo in giro a qualunque titolo ti faccio sapere!

      • Claudio ha detto:

        I re del mondo mi era sfuggito, il «prequel» di «Le belve», così su 2 piedi non mi fa impazzire questa idea, però magari dopo aver letto il libro mi ricrederò 🙂

        La leggenda di Bobby Z non lo stampano più, è stato il primo libro di Winslow pubblicato in Italia, spero che con il successo che sta avendo decidano di ristamparlo.

        Cinema: Ho letto le belve, carino ma non ai livelli di “L’inverno di Frankie Machine” e di “Il potere del cane”, letto abbastanza in fretta perchè è molto scorrevole, ultimamente ho visto il film, bocciato completamente, in alcuni punti hanno stravolto la storia.

        Grazie per l’aiuto nella mia ricerca 🙂

      • carlovanni ha detto:

        Figurati, dovere 🙂 Lo hai visto il film su Bobby Z, sì?
        Già “Le belve” non era granchè, il prequel anche inferiore, quelli che citi tu sono senza dubbio i migliori, e aspettiamo fiduciosi i film (De Niro ha comprato i diritti di Frankie Machine da un bel pezzo, chissà se si decide?) 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

aprile: 2012
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: