Mettersi a battere il marciapiede. Manuale per farsi lasciare.

Lascia un commento

aprile 21, 2011 di carlovanni

Manuale per farsi lasciare da un uomo.

30. Mettersi a battere il marciapiede

Per quanto possa sembrare strambo, offensivo e magari anche inattuale, è una scelta condivisa da molte donne moderne;

chi per esigenze di stretta sopravvivenza, chi per mantenere un tenore di vita che diversamente sarebbe insostenibile, chi per pura passione, o inclinazione naturale, presto o tardi sono davvero in moltissime a scegliere questa professione.

O a tornare a farla, dopo essere state “strappate alla strada” dalle amorevoli cure di un uomo che molte volte finiscono per rivelarsi né sufficienti, né sufficientemente utili.

E qui si innesca una dinamica davvero curiosa.

Considerato quanti uomini fanno di tutto, letteralmente, per spingere a prostituirsi le proprie donne (brutto a dirsi: madri, figlie e sorelle ivi incluse, contrariamente a quanto recitano ben noti adagi popolari),

appare incredibile che la vostra decisione di dedicarsi al mestiere più antico del mondo possa risultare motivo di screzi all’interno della coppia.

Eppure;

gli uomini, questi eterni bambinoni,

possono prendersela a male,

se dichiarate con le vostre azioni che non siete soddisfatte della loro capacità di sostenervi economicamente tanto da prendere decisioni apparentemente così drastiche.

Come pure, si lasciano facilmente disturbare dalla visione di voi che salite in macchina con uno sconosciuto per fare follie sul sedile reclinabile, e non meno di sei o sette volte per notte.

Potrà anche succedere che vi lasci uscire senza tanti litigi,

ma aspettatevi che al vostro ritorno abbia separato i letti, o si sia accomodato sul divano.

E non è escluso che troviate valige accuratamente preparate – le vostre, o le sue, non importa – nell’ingresso, al vostro ritorno dopo una notte di fatiche.

Il fatto che lo facciate, in fondo, anche per lui, potrebbe non bastargli;

si sa, l’uomo in fondo può essere un grandissimo insicuro dal punto di vista sessuale, e difficilmente riuscirà a separare nella sua mente l’atto puramente fisico da quello del coinvolgimento emotivo.

Voi nemmeno, magari, molto probabilmente;

ma di certo è quello che dovrete fargli credere, non fosse per altro per poter portare avanti questo teatrino quel tanto che basta per portarlo all’esasperazione.

Stiamo comunque parlando di prostituzione “hard”;

nella quale il contatto fisico ci sia, eccome;

organizzarsi un mestiere di spogliarelli in cam potrebbe persino intrigarlo, e manchereste clamorosamente il bersaglio.

Attrezzare il vostro appartamento in comune per ricevere ospiti quando lui è al lavoro, invece, ecco, questo può essere il colpo di grazia, nel caso lui ancora magari sia lì che tituba e comunque non riesca a lasciarvi, per amore estremo o per estrema debolezza di carattere.

Lo so che molte di voi staranno storcendo il naso, e che ci sono complicazioni legali di non facile soluzione, in proposito.

Ma nonostante tutto, il fenomeno è in costante crescita;

non pensare allo sfruttamento di un trend positivo per partito preso, sarebbe illogico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: