Il cervello a buccia d’arancia.

Lascia un commento

aprile 17, 2011 di carlovanni

Alzo gli occhi dal piatto perchè ho sentito dire una gigantesca stronzata, ed ecco, me la ritrovo lì, scritta molto nitida, in bella vista.

“LA CELLULITE E’ UNA MALATTIA”.

E giù, comprate la tal crema, che vi fa una mano santa.

Facciamo un po’ di chiarezza.

La cellulite malattia è una bestia poco simpatica, che è esattamente quel che sembra: una infiammazione dei tessuti.

Anche la fascite reticolare è una cellulite, e non è niente di gradevole: marcite da vive.

Altra cosa è la cellulite estetica, che è semplicemente il risultato di una vita di stravizi: mangiate troppo, bevete troppo, fate troppo poco movimento rispetto alle esigenze del vostro organismo.

La prima è una malattia. Ed è meglio che la curate, se vi capita.

Cioè, se non volete morire tra sofferenze atroci.

Ma a questo punto, la Somatoline non serve a granchè. Ve la potreste anche ingoiare, farci i gargarismi, costruirvici un bozzolo per l’inverno, non importa.

La seconda è un’inestetismo, che non vi conviene portare alle estreme conseguenze perchè sta davvero male e oltretutto è dolorosa.

Per questa, immagino, usata a tonnellate non gratuite, la Somatoline forse potrebbe fare qualcosa; non so, non ho i test medici sotto mano, anche se immagino che sarebbero dati un attimo poco scientifici, dovendo servire da propaganda.

Due dubbi mi assalgono.

Prima cosa: ma veramente le donne pensano che a un uomo degno di questo nome freghi qualcosa di un po’ di cellulite?

Altro che buccia d’arancia dovete esibire, signore care, per rendervi spiacevoli agli occhi di un maschio arrapato.

Se poi, ovvio, avete 75 anni e dopo una alimentazione a base di ciambelle e pancetta fritta e dopo mille lampade abbronzanti sembrate un porcellino vietnamita, beh, insomma, non si può dire che non ve la siate cercata, suvvia.

Altra cosa:

non ho ben chiaro se il copy di questa pubblicità è frutto di ignoranza medico scientifica,

o proprio mira a confondere le due idee per fare presa sulla paura della gente, e sulla grande capacità di ingoiare qualunque cosa il medico ci prescriva.

Nel secondo caso, ovviamente, sarebbe una azione da farabutti.

Ed ecco perchè preferisco pensare alla buona fede (ma anche per evitare denunce, sia chiaro).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: