Chi ha i denti non ha il pane

Lascia un commento

aprile 9, 2011 di carlovanni

E viceversa, mi dicono dalla regìa, anche se per fortuna tra un estremo e l’altro quasi tutti noi stracampiamo alla grande.

Beninteso, non senza qualche piccolo incidente di percorso qua e là.

Clorexidina, leggo sul biglietto del dentista;

traduzione, un piccolo uncino d’acciaio col quale mi ha lavorato le gengive a seicentomila miliardi di vibrazioni al secondo, mentre io sputavo sangue e lui ripeteva,

“E’ SICURO? E’ SICURO? E’ SICURO?”

Non riesco a immaginare che via fa chi ha davvero problemi di denti.

A me solo la pulizia una volta ogni morte di papa mi fa desiderare di non tornarci mai più.

Un tatuaggio, fa meno male e costa anche in proporzione.

Non riesco a immaginare un creatore onnisciente che ti fornisce pezzi che vanno continuamente soggetti a manutenzione.

E’ come pensare a chi ti fa le strade per poi salassarti col rattoppo di catrame, con la differenza che in questo caso non senti dolore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: