Sfruttare il potere della visualizzazione creativa. Manuale per farsi lasciare.

Lascia un commento

aprile 4, 2011 di carlovanni

Manuale per farsi lasciare da un uomo.

13. Sfruttare il potere della visualizzazione creativa

Potrebbe sembrare affine a quello che sfrutta la Legge dell’Attrazione, ma in realtà si tratta di due cose molto differenti.

Lì si trattava di covare un desiderio come una chioccia farebbe con le uova, e lasciare tutto il lavoro sporco all’Universo; qui, invece, dovrete intervenire attivamente.

Il segreto sta nel visualizzare con intensità assassina la realtà che volete diventi tale.

Per fare questo, dovete studiare prima di tutto il soggetto, cosa che non vi dovrebbe risultare poi così difficile, ed in secondo luogo immaginarlo nella situazione che volete si avveri.

Un po’ come dipingere un quadro, insomma, ma solo con l’aiuto della vostra immaginazione.

A questo punto, il vostro lavoro di tutti i giorni consisterà nel cercare di rendere sempre più solida, particolareggiata e viva la scena che si apre all’occhio della vostra mente.

Se volete un consiglio, state sul semplice, e sfruttate qualcosa di verosimilmente quotidiano.

Che so: la sua auto che vola giù dal viadotto, è verosimile e tutto sommato non così improbabile.

Lui che si ingroppa la commessa della profumeria, considerato che voi vi negate da mesi, anche questo è verosimile e realizzabile.

Lui annegato in un barile di bruchi, o vaporizzato durante un’invasione aliena, ecco, vi renderete conto da voi che è già un po’ più difficile; vale la pena visualizzare cose semplici e alla vostra immediata portata.

C’è un grande vantaggio in questa tecnica: desiderare che uno si levi dai piedi, non è un reato.

Altrimenti saremmo tutti passibili di ergastolo.

Naturalmente, sarebbe bene dosaste il vostro entusiasmo quel tanto che basta per non farlo insospettire.

Ad esempio: se lui è lì che mangia le cozze, o lo yogurt, e voi lo fissate con uno sguardo da tagliare il diamante immaginandolo morto di colera o di improvvisa e devastante reazione allergica, può darsi che cominci a capire che qualcosina non vada, tra di voi.

Anzi.

Ripensandoci, potrebbe anche funzionare meglio, così.

Hai visto mai, si strozza?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: