Diventare salutista – Manuale per farsi lasciare da un uomo

Lascia un commento

marzo 30, 2011 di carlovanni

Manuale per farsi lasciare da un uomo

8. Diventare salutista

Tutti noi, in fondo, abbiamo paura di qualcuno che all’improvviso manifesti anche solo tracce di fanatismo a proposito di un qualsivoglia argomento.

Se poi non si tratta solo di tracce, ma di comportamenti che vanno man mano allargandosi a tutta la sfera del quotidiano, e che tendono a risucchiare chi vi sta vicino, ecco che abbiamo trovato un’arma da poter usare con facilità nella nostra ricerca del metodo perfetto per liberarci del compagno.

Il salutismo, né più né meno di qualsiasi altra fede, si dimostra in questo senso straordinariamente efficace, con i suoi picchi di squisita insensatezza e con in più il bonus di mettervi in condizione persino di fare i virtuosi.

Fino ad un attimo prima, adoravate la sua pancetta, mangiavate assieme allegramente le patatine fritte e vi sbronzavate con la birra in lattina, aspettando il fine settimana come l’isola felice di ozio nella quale cancellare nel ricordo i rigori dei cinque giorni lavorativi precedenti;

ed ecco che, all’improvviso, siete lì che parlate di valutare la quantità di grasso corporeo neanche foste cacciatrici di balene, spazzate via dalla dispensa tutto quello che vi sembra potenzialmente, deliziosamente grasso, bandite il pisolo del dopo pranzo e le gozzoviglie del sabato sera in favore di estenuanti maratone di triathlon nella pausa tra i due turni, di levatacce all’alba per darci dentro con gli addominali e vi abbonate a misteriose riviste che predicano le virtù medicamentose di ogni fottuta erba che il Signore ha mandato in terra.

Spariscono le felci nella siepe, i gerani dal balcone, e le povere piante di aloe nel pianerottolo, con il vicino che si chiede dove diavolo possano essere finite. La risposta sconcertante è: nel vostro mixer, ridotte in poltiglia assieme ad altre materie che forse starebbero meglio in un tubetto, o in un tubo di scarico, piuttosto che nello stomaco di un primate.

E mentre il vostro mini si riempie delle vostre nuove flatulenze al gusto di rosmarino, il vostro compagno si chiede ogni giorno di più dove diavolo possa essere finita quella donna con la quale aveva progettato di godersi spensieratamente la vita, e che è stata sostituita da questa cenobita con una luce di follia negli occhi tutte le volte che vi salta in mente di proporre di andare a mangiare una pizza.

Nel frigo, sparite le mozzarelle, i pasticcini, il latte intero, la carne rossa, il vino, i cioccolatini; è il festival della zucchina, dell’asparago, dei germogli di soia, del cibo light e, soprattutto, del tofu, questa misteriosa sostanza che riesce a non sapere assolutamente di nulla per quanto ci si possa impegnare nel cucinarlo.

Lui, si pinza tristemente la pancetta tra indice e pollice, e mentre guarda interminabili programmi di ricette di cucina per anoressici, sogna la donna polposa che fa sesso come tracanna vino, e sospira come un carlino semiasfittico davanti alle vetrine delle rosticcerie.

Finchè, un bel giorno, dopo una “corsetta defatigante della domenica mattina” vi accorgerete che è rimasto indietro.

Molto, molto indietro.

Anzi, non lo troverete mai più.

E finalmente sarete libere di tornare a casa a strafogarvi con la pelle del pollo e con il barile di viennetta che nascondevate nel sottofondo del freezer.

Come sempre, vale anche l’esatto contrario: se lui si mette a seguire la deriva salutista, voi accampatevi sul divano e divorate confezioni di ciccioli e vino del supermercato.

Entro breve tempo, dovrebbe scappare con quella vacca magrissima che lo guardava con occhio bovino (appunto) dal tapis roulant di fronte.

Consideratevi fortunate se ciò avviene prima di essere costrette alla lavanda gastrica.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Io.

Archivi

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: